venerdì 10 ottobre 2014

Trcucco labbra perfette e carnose

La bocca, quando è bella e carnosa, è come un bocciolo di rose ed è impossibile non notarla. C’è chi ce l’ha magnifica di natura, come Angelina Jolie che per anni è stata accusata di essersi rifatta chirurgicamente, e chi invece deve ricorrere al make up. Se vi state ponendo se esiste un modo per rendere le labbra più carnose senza ricorrere al bisturi? La risposta è sì e lo scopriremo insieme.



Prima cosa le labbra sono una delle prime cose che si notano di un viso e devono essere morbide e vellutate. Allora se in inverno siete vittima del freddo e la vostra bocca è il punto debole fate uno scrub per eliminare la pelle secca escrepolature. In profumeria troverete prodotti specifici, ma potete semplicemente utilizzare del burro di cacao con zucchero, oppure del miele.

Poi se volete allargare la dimensione delle labbra, usate la matita: fate il contorno, senza uscire dal limite. Una volta disegnato, sfumatelo col dito verso l’interno, e a questo punto applicate il rossetto. Se amate l’effetto bagnato, uno strato di gloss renderà le labbra ancora più turgide.

domenica 22 giugno 2014

Come abbronzarsi nel modo giusto

Un italiano su due al mare si scotta. Perché usa filtri troppo bassi, spalma la crema in modo sbagliato o si espone in orari off-limits. Eppure avere un’abbronzatura sana e dorata è possibile. Con un programma beach su misura, dall’alba al tramonto.

Curare il viso - Ore 9 Piccolo test prima di uscire di casa: scommettiamo che avete pensato alla protezione, ma non all’antiossidante? «Per difendersi dai raggi Uv non basta solo il filtro solare: per il viso ci vuole anche un fluido contro i radicali liberi» spiega la dermatologa Magda Belmontesi.


Proprio come fa la nostra “modella” Barbara che, anche d’estate, non rinuncia al siero anti-age. Poi si può passare al solare da applicare almeno 20 minuti prima di prendere il sole. Secondo una ricerca Vichy, moltissime persone utilizzano poca crema e la stendono male. Così l’azienda francese ha ideato una tecnica di auto-applicazione: se per una copertura ottimale del viso ci vogliono 5 fiocchi di crema, sul décolleté ne serviranno 8, da spalmare dal centro verso l’esterno.

Fare jogging in spiaggia - Ore 9.30 L’abitudine di Barbara di correre o passeggiare 45 minuti in riva al mare è ottima per il fisico, ma per la pelle è quasi meglio di un lifting. «Al mattino, infatti, l’aria è più ricca di ossigeno, sali minerali e ioni» spiega Umberto Solimene, bioclimatologo dell’Università di Milano. «Quest’aerosol fa bene alla pelle e la stimola a rinnovarsi. Basta respirare profondamente, dove le onde si infrangono, per garantirsi tutti i benefici».

Stretching in spiaggia - Ore 10 Un po’ di stretching aiuta a rendere i muscoli più flessibili eprepara il fisico alla nuotata. La sabbia, poi, è il terreno ideale per questa attività perché asseconda dolcemente il corpo. «Fra le posizioni classiche: in piedi con le gambe divaricate piegatevi fino a toccare le caviglie. Oppure sedute, braccia in alto, gambe tese e divaricate, flettetevi su un lato in modo da afferrare un piede. Ripetete sull’altro lato» dice la personal trainer Viviana Ghizzardi.

Dieta per abbronzarsi - Ore 10.30 Dai raggi Uv ci si difende anche con i cibi giusti. «Uno spuntino a base di frutti di bosco a metà mattina è un’ottima protezione» spiega lanutrizionista Sara Farnetti. «I colori di mirtilli, lamponi e ribes sono dovuti a sostanze come carotenoidi, proantocianine e acido ellagico che hanno proprietà antiossidanti utili a contrastare l’invecchiamento della pelle».


Abbronzatura: i solari giusti - Ore 11 Il solare, anche quello per i capelli, va riapplicato dopo ogni bagno e almeno ogni due ore perché perde efficacia. «Mentre prendete il sole, vaporizzate su viso e corpo anche dell’acqua termale per difendervi dai raggi infrarossi che surriscaldano la pelle e danneggiano i capillari. E ricordatevi di schermare il contorno occhi e labbra» dice la dermatologa Belmontesi.

Quando stare al sole - Ore 11.30 “Slip, slop, slap” che significa “camicia, crema, cappello” è lo slogan che gli australiani recitano da anni. A quest’ora il sole emette la maggiore quantità di raggi Uvb, quelli che provocano le scottature, e le radiazioni, cadendo perpendicolari alla Terra, colpiscono direttamente la pelle. Quindi bisogna ripararsi, meglio se all’ombra. «Dopo una doccia fresca, si può applicare una maschera idratante su visoe décolleté, da lasciare in posa 20 minuti» suggerisce la dermatologa.

Ricette per l'estate - Ore 13 Per la pausa pranzo è sufficiente un pasto veloce a base di proteine e pochi zuccheri. «Ecco tre esempi: 50 g di prosciutto crudo, due cetrioli e un kiwi. Oppure una frittata, un finocchio e una pesca. O ancora, 100 g di stracchino, due fette di pane e del sedano crudo» consiglia la nutrizionista Sara Farnetti. Un pasto di sola frutta sarebbe sbilanciato e non è dimagrante. Lo sa bene la nostra “modella” Barbara che a tre fichi abbina sempre una tigella integrale con olio crudo e pomodoro. 

Sport e giochi al mare - Ore 15 Il sole è ancora alto e fare la lucertola non è consigliabile. «Un’abbronzatura omogenea e luminosa non si acquista stando fermi. Nelle ore calde della giornata è meglio muoversi spesso per evitare che il sole colpisca sempre le stesse zone» dice la dermatologa Magda Belmontesi. Così si abbronzano anche le parti più “in ombra”. Sì quindi a un po’ di sport, ma senza grandi sforzi. Perfette le discipline da spiaggia come i racchettoni. «Mi piacerebbe saper giocare con mio figlio Nicolò, di 6 anni. Ma sono una frana!» scherza la nostra Barbara.

Una cura di bellezza - Ore 16 La sabbia è un prezioso elemento per fare uno scrub naturale. Basta prenderne una manciata, mescolarla all’acqua di mare e massaggiarla conmovimenti circolari sulla pancia, dall’ombelico ai fianchi, sulle gambe e poi sulle braccia partendo dal dorso delle mani e risalendo fino alle spalle. Per la schiena e i glutei, inumidite la pelle, sdraiatevi senza il telo a pancia in su e muovetevi dolcemente per produrre un leggero sfregamento.

Curare i capelli al mare - Ore 17.30 La giornata al mare sta per finire ed è il momento di fare un check up ai capelli. «Dopo averli tenuti legati tutto il giorno, diventano stopposi e pieni di nodi, nonostante prima di uscire di casa metta sempre l’olio di argan» racconta la nostra Barbara. «Per districarli, applicate sulle lunghezze la stessa crema protettiva che si usa per il corpo. Otterrete un’azione addolcente e idratante» dice la dermatologa Belmontesi.

Giornata al mare - Ore 18 Si torna a casa: è d’obbligo una doccia rinfrescante con un detergente delicato per non stressare ulteriormente la pelle. Subito dopo, ci vuole un’abbondante dose di doposole idratante e lenitivo. «Se la giornata in spiaggia non ha arrossato troppo la cute, si può aggiungere all’after sun una noce di autoabbronzante» suggerisce la dermatologa. «In questo modo la tintarella diventa subito dorata e dura più a lungo».

domenica 8 giugno 2014

Acconciature hippie sempre di moda

L’affascinante e soave mondo degli hippie, è sempre stato una specie di modello per tante ragazze e per tante case di moda, che hanno tentato di ricostruire lo stile in versione più modaiola e di alto livello. Sarà per la sempre crescente richiesta di riscoprire la natura, o per ricostruire i tempi che furono, ma la moda hippie non se ne è mai veramente andata.



Il forte richiamo agli anni ’70 è sempre presente, come quello per il grunge o rock, più popolare negli anni ’90; non mancheranno quindi shorts in denim, top all’uncinetto e maxifasce tra i capelli.

Parlando di cose corte, ora è il momento migliore per utilizzare il pantaloncino in maniera raffinata. Nato legato a doppio filo col denim, quest’anno si distinguerà molto di più per l’utilizzo di sete, cotoni sofisticati, tela o jacquard. Se si è legate particolarmente al denim, ma si vuole attualizzarne l’utilizzo, un’iniezione di romanticismo e femminilità ce la daranno i colori pastello come il rosa, pesca, verde o limone.

Assicuratevi di indossare dei fiori nei capelli, o delle maxy fasce molto fantasiose. Agghindatevi poi con anelli molto diversi fra loro, su ogni dito oppure tanti braccialetti rumorosi ai polsi. Come completare il look? Via azeppe, boots, sneakers, chi più ne ha più ne metta, la parola d’ordine è “colore e comodità”.

giovedì 5 giugno 2014

Anja Rubik fa la “Signorina” di Ferragamo

Lei è Anja Rubik. Top model e testimonial regale e sensuale della fragranza Signorina Eleganza, creata dal marchio Ferragamo Parfums. E ora protagonista di una campagna tv che accompagna il debutto internazionale del profumo.


Nello spot che vedremo dal 9 marzo Anja Rubik rivive un momento di grande intimità e di forti emozioni, mentre la realtà si mescola al passato, il presente e i ricordi si fondono e si confondono.

Atmosfera magica che crea Signorina Eleganza di Salvatore Ferragamo, dalle note fruttate (pompelmo e pera) e dolci (osmanto e mandorla) e dal fondo sensuale (patchouli). Le immagini artistiche, realizzate dal noto fotografo Mario Sorrenti, fotografo di fama internazionale, riflettono l’essenza e la raffinatezza del profumo.

lunedì 2 giugno 2014

Regole d’oro per la salute di denti e bocca

Italiani e salute orale sono due mondi ancora troppo distanti. Coloro che si danno molto da fare per avere denti sani e belli attraverso prevenzione, igiene orale e corrette abitudini, si fermano appena al 15,8% della popolazione. All’opposto, i poco attenti, sono il gruppo più numeroso con il 37,1%. In posizione intermedia (21%) troviamo il gruppo di chi si affida ai professionisti per cure e prevenzione, ma non dedica adeguata attenzione all’igiene domiciliare. Infine c’è il gruppo (26,1%) di chi, pur dedicando una discreta cura a denti e gengive, si preoccupa solo quando i problemi diventano seri. È questa l’ultima fotografia critica che emerge dall’indagine “Gli Italiani, le malattie dentali e la parodontite“, condotta da Astra Ricerche per conto dell’Istituto di Ricerca e Formazione in Microdentistry su un campione rappresentativo di oltre mille connazionali.


“Il quadro allarmante – sottolinea Enrico Finzi, presidente Astra Ricerche e curatore dell’indagine – non muta in tema di parodontite: solo il 31,2% degli italiani ne ha una conoscenza adeguata, solo il 10,8% riconosce correttamente che la parodontite è una malattia che colpisce tutte le strutture del parodonto e non solo le gengive e soltanto il 2,5% sa che si tratta di una malattia provocata da batteri. Più in generale quasi il 40% dei nostri connazionali crede ancora che la parodontite sia una malattia non curabile”.

Per aiutare gli Italiani a prendersi cura della propria salute orale in maniera più attiva e consapevole, l’Istituto di Ricerca e Formazione in Microdentistry ha stilato un decalogo di azioni e di comportamenti da mettere in pratica – a partire dai più piccoli – per prevenire e riconoscere ai primi sintomi le patologie di denti e bocca”, spiega Francesco Martelli, direttore scientifico dell’Istituto.

Ecco il decalogo: Iniziare la prevenzione in età scolare; Controllare con attenzione lo stato delle gengive, dopo l’eruzione dei denti definitivi; Effettuare l’igiene professionale almeno ogni 4/6 mesi; Eseguire alla pubertà un test di rischio per la valutazione dei fattori genetici; Effettuare tempestivamente le sigillature di denti con solchi profondi e recettivi per la carie. Eseguire un test microbiologico in caso di parodontite clinicamente conclamata; Sottoporsi al trattamento preventivo della parodontite; Ridurre le sigarette a non più di 3 o 4 al giorno e abolire sigari e pipe (Il fumo aumenta da 7 a 10 volte il rischio di perdere i denti per la parodontite e le terapie sono meno efficaci in caso di tabagismo). Eseguire controlli medici specifici in caso di diabete, aterosclerosi e osteoporosi; Rivolgersi ad uno specialista stomatologo in caso di lesioni della mucosa orale gengivale.

Make-up 2014

Come accade per il mondo della moda, anche nel mondo del make-up all’inizio di ogni nuova stagione ci sono tendenze nuove e grandi ritorni da tenere in considerazione per essere sempre trendy. Diciamo che ancora una volta, per l'autunno inverno 2013 2014, viene dato largo spazio alla sobrietà e alla valorizzazione delle armi prettamente femminili, quali le labbra e lo sguardo.


Per gli occhi torna a gran voce l’ormai intramontabile smokey, ovvero tre sfumature di ombretto (specialmente scure) distribuite due per la palpebra e una per la parte superiore, senza dimenticare la matita nera intorno agli occhi, meglio se leggermente appuntita all’estremità per un effetto felino e irresistibile, e il mascara.

Mentre per le labbra il trend dell’anno vedrà ilrosso vivo, un altro grande classico del make-up, che sia opaco o lucido non importa, purché renda le vostre labbra golose e protagoniste. Poi ancora bisognerà dare grande risalto alle sopracciglia, sempre meno sottili, delineate magari con l’aiuto delle apposite matite. Mentre per quanto riguarda i colori del nuovo inverno, avremo soprattutto ombretti blu, nelle tonalità più brillanti ed elettriche.

Quattro gesti per risvegliare la pelle

Al mattino è indispensabile trattare la pelle con dolcezza, restituendo al viso una naturale e luminosa freschezza. Bastano quattro semplici gesti da compiere con regolarità al risveglio per avere un viso splendido. Appena sveglie è importante lavare il viso con acqua fresca e un detergente dolce a base di sostanze idratanti e non aggressive.


I saponi alcalini, specialmente quelli deodoranti e troppo schiumogeni, andrebbero evitati per non irritare la pelle. Non bisogna lavarsi spesso con l’acqua di rubinetto, perché questa potrebbe seccare la pelle, privandola di sebo e acqua, elementi indispensabili per la sua corretta idratazione. Al mattino è importante avere cura per il contorno occhi, che deve essere rinfrescato con delicatezza per ridurre eventuali segni di occhiaie e gonfiori.

Se vi accorgete di avere sul viso questi antiestetici segni (a causa di una notte in bianco o di stanchezza) bagnate in acqua fredda due bustine di tè verde o di camomilla biologici e fate un impacco lampo di pochi minuti. Applicate poi una crema specifica per il contorno occhi. Per assicurare al viso la necessaria idratazione per tutto il giorno applicate un prodotto cosmetico protettivo e idratante, meglio se a base di sostanze acquose, picchiettando leggermente sulla pelle.

E per finire, a colazione non fatevi mai mancare un bicchiere di succo di arancia o una tazza di tè verde per “fare la scorta” di antiossidanti, sostanze essenziali per combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle. Una cosa è certa: guardarsi allo specchio e ritrovarsi con un viso spento e segnato non aiuta a cominciare bene la giornata.

Pochi minuti al giorno appena sveglie bastano per sentirsi più belle e luminose, pronte per affrontare le nostre attività quotidiane. Ricordate però che la più efficace cura di bellezza per il viso è una sana dormita! Prima di andare a dormire, preparate la pelle a reidratarsi e purificarsi bevendo una tisana addolcente e detossificante come quella di tiglio.

Smalti - tendende e colori estivi

Le unghie parlano di noi, del nostro stile: possono essere nude, semplici, decorate da una classica riga french manicure oppure coloratissime e vivaci.


Stagione dopo stagione assistiamo alla nascita di tante mode nuove e come lo scorso inverno ci siamo fatte stregare dagli effetti Caviar o Velvet (che riporducevano appunto effetti 3D sulle unghie), per la primavera in arrivo siamo prontissime a cedere ad altre piacevoli novità.
Partiamo dagli stickers, i famosi patch adesivi per creare una manicure in un gesto semplice e veloce, riproposti ora da Deborah Milano con una nuovissima formula che permette di rimuovere questi adesivi senza utilizzare acetone o solvente alcuno.
Per chi ama la tradizione e lo smalto classico ci sono le nuove collezioni dei grandi marchi, con trend colore che iniziano già a delinearsi: rosa candy, palette di grigi, colori vitaminici.
Tutto qui? Certo che no, ma le anticipazioni terminano qui: date un'occhiata alle nuove tendenze, ai nuovi prodotti e...non fate trovare le vostre unghie impreparate!

Smalto - effetto gel per unghie perfette

Ultimo trend nel settore della nail art, lo smalto effetto gel permette di ottenere un risultato simile a quello dello smalto semipermanente applicato dall’estetista con la lampada UV, nella comodità della propria casa. Si tratta di smalti che, proprio per la loro texture in gel, hanno un effetto plumping tridimensionale, ovvero sono più spessi degli smalti tradizionali, con un colore più pieno e una maggiore brillantezza per ottenere una manicure perfetta e senza pecche. Si applicano come gli smalti normali, ma hanno una maggior tenuta e lasciano la superficie più levigata. Diversi sono i brand che li hanno lanciati per gli smalti di primavera.


Avon

Avon presenta la collezione smalti Gel Finish, in 19 colori, che regalano alle unghie un aspetto levigato e un colore corposo simile a quello che si può ottenere dall’estetista. Si tratta di smalti 3 in 1, ovvero di smalti che fanno da base, smalto e soprasmalto e regalano un colore ultralucido e splendente per unghie impeccabili anche in estate.

Collistar

Caratteristica degli smalti effetto gel della Collistar è il pennello che presenta molte più setole, 350 a pennello, che con la sua forma arrotondata e corta rende più facile applicarlo sull’unghia. Oltre ai colori classici, 39 in tutto, troviamo la linea Sorbetto, 6 colori pastello ed iridescenti dedicati a questa primavera, e la linea Camaleonte, 6 colori metallizzati per l’estate.

domenica 1 giugno 2014

Pedicure e cura dei piedi

Prendersi cura dei piedi è molto importante, ecco perché fare di frequente la pedicure.
In estate, i nostri piedi sono molto più esposti e richiedono una cura ancora maggiore.
I piedi sono molto importanti perché da loro dipende in gran parte il benessere dell’organismo, ma anche dal punto di vista estetico è una parte del corpo che deve essere curata con attenzione.




Oltre a detergerli di tanto in tanto è opportuno ammorbidirli con un pediluvio con acqua magari tiepida, così da poter togliere eventuale pelle morta o piccole callosità.
Dopo la detersione l’ideale è idratare profondamente i piedi magari con l’olio di mandorle o comunque con un olio superidratante.

L’ideale è farsi fare la pedicure in un centro estetico, dove magari con attrezzatura più appropriata possono togliere le callosità più profonde e magari utilizzano prodotti di cosmesi ancora più adatti alla cura dei piedi.
E ancora posso curare anche le unghie, sistemando le cuticole e dare un tocco di colore con qualche smalto colorato, molto carino per l’estate.
Oltre alla necessità ,dovremmo vedere la pedicure come una vera e propria coccola che ci concediamo che ci permette di essere sempre in ordine e di poter sfoggiare anche qualche sandalo aperto.

Tendenze e colori per la primavera 2014


Ogni cambio di stagione è un cambio di colore e i trend della primavera estate 2014 sono già stati rivelati. Ecco cosa ci riserverà la bella stagione 2014 in fatto di alta moda e tonalità, tutte prerogative che non possono proprio mancare nel vostro guardaroba.

D’inverno si sa, ogni qual volta che si apre l’armadio per scegliere quale maglione, gonna o pantalone indossare la scelta dei colori è molto limitata: si passa dal grigio, al nero, al marrone, al blù scuro. Tutti colori che fanno pendant con le lunghe, grigie e fredde giornate invernale che ci accompagneranno ancora per qualche mese.

Ma rallegrate i vostri cuori pensando al cambio di armadi che vi aspetta, e con lui pulluleranno colori vivi e sgargianti che rallegreranno la vista e il guardaroba. Ogni cambio di stagione è infatti un cambio di colore e i trend della primavera estate 2014 sono già stati rivelati. Ecco cosa ci riserverà la bella stagione 2014 in fatto di alta moda e tonalità, tutte prerogative che non possono proprio mancare nel vostro guardaroba.

sabato 31 maggio 2014

La dieta per un'abbronzatura perfetta

La dieta per avere un'abbronzatura perfetta è ricca di cibi che aiuteranno la vostra pelle a diventare abbronzatissima!
Il segreto per un’abbronzatura perfetta è una dieta ricca di cibi abbronzanti: con le loro proprietà nutritive aiuteranno infatti la vostra pelle a reagire ai raggi del sole e a farvi avere così una tintarella invidiabile.
Qualunque sia la vostra carnagione, qualunque sia il tempo che prevedete di stare stesi sotto il sole: il primo segreto per avere una pelle abbronzata e idratata è bere tantissima acqua. Ricordatevi che questo piccolo accorgimento vi aiuterà anche a spazzar via la tanto odiata cellulite!



Tra i cibi troverete poi tantissimi piccoli alleati in grado di aiutare la vostra pelle ad aumentare l’intensità della propria abbronzatura. Integrate la vostra dieta con questi cibi sin da ora e la vostra tintarella sarà impareggiabile!
I cibi abbronzanti altro non sono che cibi ricchi di vitamina A e che grazie a questa particolarità sono in grado di stimolare la produzione della melanina, la responsabile della vostra tintarella.
Il modo più facile e veloce per riconoscere i cibi abbronzanti è guardare il loro colore: i frutti e le verdure arancioni o rossi sono tendenzialmente ricchi di betacarotene e vitamina A. Tuttavia non sono gli unici cibi abbronzanti, ma solo quelli con un maggiore potere abbronzante.
Il segreto per una dieta abbronzate perfetta sarà quindi integrare il più possibile cibi abbronzanti: le carote sono il cibo più ricco vitamina A, con ben 1200 microgrammi ogni 100 grammi di prodotto. Basterà inserire nella vostra dieta 100 gr di insalata di carote per far intensificare il vostro colorito. Aggiungete quindi alla dietaalbicocche ( che hanno 500 milligrammi di vitamina A ogni 100 grammi) ma anchepeperoni, ciliegie, cocomeri e meloni. Preziosi per la vostra dieta anche albicocche, pomodori e zucca.
Non sono solo i cibi ricchi di vitamina A ad essere dei preziosi alleati per la vostra abbronzatura: non basta infatti scurirsi ma bisogna anche che la pelle abbia tutti gli elementi nutritivi per mantenersi elastica e luminosa.
Anche se la vitamina C tende a rallentare l’abbronzatura, è meglio integrarla nella dieta: non solo infatti alzerà le vostre barriere immunitarie, ma è anche un ottimoantiossidante in grado cioè di combattere l’invecchiamento della pelle. I raggi uva infatti stressano la pelle e integrando con cibi antiossidanti ( come frutti di bosco, arance, papaya e kiwi) avrete un aiuto in più per mantenere la pelle giovane e abbronzata.
Infine dovrete cercare di tener lontani dalla vostra pelle pericolosi eritemi e irritazioni cutanee e aiutare soprattutto la pelle a restare elastica: nulla come i cibi ricchi di Omega 3 sono in grado di aiutarvi. Via libera a salmone, pesce, avocado e noci.
Naturalmente tutto ciò è solo un piccolo aiuto, da affiancare a tutte le precauzioni necessarie per avere un’abbronzatura sana e intensa: niente maratone sotto il sole ed evitare sempre e comunque le ora più calde del giorno!
Bere molto per reintegrare i liquidi e soprattutto far uso di una buona crema abbronzante con una protezione adatta al vostro fototipo!

Rimedi naturali per la cura dei piedi

Spesso i piedi sono la zona del corpo che più si trascura di curare, nonostante siano una delle parti più utilizzate e soggette a stress oltre a rappresentare, secondo l'opinione della maggior parte dei naturopati, la base del benessere dell'intero organismo. Solamente nei mesi più caldi, quando si tende a scoprire anche questa parte del corpo che generalmente è rinchiusa nelle calzature, che ci si rende conto di quanto necessiti di cure. Di seguito vengono illustrati alcuni rimedi naturali per combattere la maggior parte dei disturbi che possono interessare le estremità inferiori, anche sotto il profilo estetico come la pelle ruvida, callosità oppure odori sgradevoli.


Dopo una giornata faticosa o dopo aver trascorso molte ore in piedi può capitare di avvertire i piedi stanchi e doloranti; per rimediare a questo sgradevole stato si può ricorrere al vecchio stratagemma del pediluvio avendo cura di immergere i piedi in acqua tiepida per non più di 10 minuti consecutivi e di alternare con una immersione anche breve in acqua fredda. Una valida ricetta per la preparazione del decotto da utilizzare come pediluvio è una miscela di 5 gr. di timo, 5 gr. di rosmarino, 10 gr. di menta piperita, 15 gr. di camomilla e 15 gr. di maggiorana.

Durante l'inverno può capitare di soffrire dei cosiddetti geloni, un fastidiosissimo eritema causato dall'esposizione al freddo ed un rimedio conosciuto sin dal Rinascimento per la sua efficacia rapida e duratura sono i fichi secchi. Infatti si può applicare un composto di fichi secchi macinati ed impastati con miele, massaggiandolo come unguento sulla zona interessata per avere un sollievo immediato. Se utilizzato con regolarità, anche senza il manifestarsi dei geloni, questo metodo svolge un'azione preventiva.

Fondotinta coprente: per rendere omogenea la tua pelle

La cosa più importante quando si compra ilfondotinta è scegliere il colore giusto: bisogna, infatti, evitare la differenza tra viso e collo che ci farebbe assomigliare a delle maschere. Per questo motivo la tonalità del fondotinta deve essere simile alla nostra carnagione, ancora meglio se scegliamo una tonalità leggermente più chiara.


Ecco quali sono le tonalità adatte ai vari tipi di carnagione.

Pelli chiare rosate: fondotinta rosato.
Pelli molto chiare, tendenti al pallido: fondotinta color avorio.
Pelli ambrate, olivastre e scure: fondotinta dorato.

Esistono diversi tipi di fondotinta:

Fluido. E’ quello più conosciuto e utilizzato, adatto soprattutto alle pelli secche. Si applica con una spugnetta o con le dita.
Compatto. Per la sua caratteristica coprente è ideale per le pelli con imperfezioni (macchie, cicatrici, occhiaie..)
Specifico. Può essere specifico per pelli grasse, e con acne, oppure specifico per pelli secche e delicate.
Effetto lifting. Ha un effetto levigante ed è ideale per coprire le prime rughe. Adatto alle pellimature.
In mousse. Ha una texture ultra soft ed è adatto soprattutto alle pelli miste o grasse.

Scarpe collezione primavera estate 2014

Le coloratissime scarpe della stagione primaverile donano allegria e spensieratezza ad ogni tipo di look. Le calzature diventano così non più semplice accessorio, ma vero e proprio elemento di stile nell’outfit femminile. Vediamo tutte le migliori proposte per la moda estiva.




La moda scarpe primavera estate 2014 ci porta a fare un vero e proprio tuffo nell’allegria e nella spensieratezza. Gli stilisti delle maison di calzature danno il meglio di sé con creazioni particolare, estrose e giocose per la stagione più calda del 2014.
Vediamo insieme le principali collezioni, soffermandoci sui modelli più cool per le fashion shoes della spring summer collection...
Christian Louboutin. Lo stilista delle scarpe dalla suola rossa propone nuance allegre e succose per le fashion shoes della primavera estate. Una linea eclettica e spensierata, adatta a donne con gusti personalità molto diverse.
Jimmy Choo. La nuance di tendenza è, in questo caso, il giallo paglierino. Il colore solare per eccellenza ben si plasma sulle classiche décolleté Anouk, diventando un tocco di vita per tutta la scarpa o solamente per la punta.
Giuseppe Zanotti. Una collezione di scarpe primaverili davvero estrosa. La linea sensuale delle scarpe, classica impronta di casa Zanotti, viene interpretata con brio ed entusiasmo. Trame, giochi di colore e forme particolari delle scarpe di chi non teme di osare.
Prada. La collezione di scarpe punta sul basic e sulle cromie poco invasive. Nonostante ciò, non si rinuncia ad alcuni pezzi unici di carattere estroso come sandali talon gross con il tacco fatto di Swarovski.
Charlotte Olympia. Lo stile è sempre eccentrico, frizzante e spregiudicato per le fashion shoes del brand londinese. La nuova collezione propone colori succosi, tipici delle belle stagioni, e una varietà di modelli che spazia dai sandali flat alle décolleté con alto plateau.

Stampe floreale per la primavera/estate 2014

I vestiti floreali sono la nuova tendenza Primavera Estate 2014 che sta segnando tutte le collezioni di abbigliamento, da quelle di lusso che abbiamo visto sfilare in passerella nelle capitali della moda, alle linee più commerciali e low cost, sempre molto abili nel recepire i trend del momento. Nella stagione dei colori pastello e dei capi con le stampe, le fantasie floreali diventano il nuovo diktat fashion di cui proprio nessuna fashion victim può fare a meno!



I motivi a fiori sono una costante in primavera, li vediamo tornare un anno dopo l’altro a segnare le collezioni di abbigliamento più glamour. Così anche il 2014 si riconferma con un anno a fiori, e a farcelo capire sono per prime le collezioni di alta moda. La proposta primavera estate 2014 di Stella McCartney è stata una delle prime a farsi notare con i suoi coordinati e gli abiti in tessuti pregiati che hanno illuminato la passerella della London Fashion Week grazie a fantasie fiorate molto chic.

Sulla stessa linea si sono collocati un po’ tutti i grandi nomi della moda, da Elena Mirò a Marni, daLaura Biagiotti e Emporio Armani, da Rochas e Versace, seguiti a ruota in questa incantevole tendenza da tutte le griffe più amate da noi appassionate di moda.

Nelle immagini della sua campagna pubblicitaria Sandro Ferrone ha voluto la sua testimonial Manuela Arcuri inguantata in minidress e abiti lunghi con spolverini in coordinato dalle deliziose fantasie a fiori in toni sorbetto come il rosa e il turchese, ma anche in sfumature più intense di blu e viola. Stampe fiorate sono il cuore della collezione primavera estate 2014 di abbigliamento Pinko, lungo minidress aderenti alla silhouette e forme più seducenti, così come della proposta Motivi con i suoi abiti e capi coordinati in tinte pastello.

Rinascimento mette i fiori lungo lo scollo dei suoi skater dress, mentre Topshop pensa versioni più casual chic da abbinare anche a stivaletti biker rock glam. Ma nel campo della moda low cost a farsi notare è innanzitutto la collezione primavera estate 2014 di Zara, sia nella linea adulta che in quella di moda giovane Zara Trafaluc: spazio a tubini lunghi con stampa floreale, a minidress con gonna a ruota, longdress e tuniche interamente rivestite di fantasie nei colori più belli di questa stagione.Oviesse, Mango, Silvian Heach, Bershka e tanti altri ancora hanno proposte altrettanto caratteristiche per noi quest’anno!

Trattamenti di benessere con i fiori

Il modo migliore per combattere stress, ansia e stanchezza e festeggiare l’arrivo della primavera è concedersi qualche coccola di benessere al profumo di fiori. Con l’arrivo della bella stagione sbocciano, infatti, alcuni trattamenti benessere a base di fiori che donano subito energia, vitalità e un ritrovato equilibrio psicofisico.
Impacco e massaggio alla lavanda



Impacco e massaggio alla lavanda

Se l’obiettivo è migliorare il proprio stato psicofisico, la soluzione ideale è concedersi un impacco a base di lavanda che stimola la circolazione sanguigna, migliora l’umore e rilassa corpo e mente. Consigliatissimo dopo l’attività fisica o una bella camminata all’aria aperta è anche il massaggio all’olio di lavanda, perfetto per stimolare l’idratazione e tonificare la muscolatura.

Massaggio all’olio di rosa mosqueta


L’olio estratto dai semi di rosa mosqueta è perfetto per un massaggio che mira a distendere, rigenerare e proteggere la cute. Il trattamento, che si dimostra efficace contro macchie solari, scottature e smagliature, può essere esteso anche al viso, in quanto è particolarmente indicato per attenuare le rughe. L’olio di rosa, se massaggiato su mani, piedi e gambe, è pure utilissimo per ammorbidire la pelle, eliminare le screpolature e prevenire calli e duroni. Per essere efficace, il massaggio va eseguito in senso circolare insistendo sulle zone che più interessano.

Massaggio e bagno al gelsomino


Se l’olio di gelsomino è ideale per idratare e tonificare il corpo attraverso un bel massaggio totale, la sua profumatissima essenza è invece perfetta per un bagno rilassante, capace di favorire il buonumore e prevenire gli stati depressivi. Per fare il miracolo basterà versare qualche goccia di essenza nella vasca di casa senza doversi per forza recare in un centro benessere.

Massaggio e impacco al girasole

Grazie alle sue notevoli proprietà emollienti in grado di migliorare l’elasticità della pelle, il girasole è utilizzato in numerosi trattamenti benessere. Il suo olio, in particolare, è perfetto per massaggi rigeneranti e impacchi nutrienti, soprattutto per i capelli, mentre i semi di girasole vengono spesso utilizzati nei centri estetici per realizzare trattamenti purificanti come il peeling del corpo.

Pediluvio rigenerante al rododendro


Chi ha problemi di circolazione e necessita di un bel pediluvio dopo una giornata intensissima può contare sulle proprietà rigeneranti del fiore di rododendro. Per favorire la circolazione e rivitalizzare la pelle dei piedi basterà versare qualche goccia di olio profumato di rododendro nell’acqua e immergervi piedi e caviglie.


Cocktail ai fiori di Bach

Stavolta per sconfiggere ansia e stress non serve ricorrere a nessuna tisana, bensì a un cocktail realizzato con 4 gocce difiori di Bach diluite con acqua e due cucchiaini di brandy in una boccetta da 30 ml. Qualche esempio per andare sul sicuro? L’Oak, ricavato dai fiori della quercia, dissolve letteralmente l’ansia e per questo è utile a chi soffre di un eccessivo senso di responsabilità dovuto ai troppi impegni. Il Rock Rose invece aiuta a ritrovare il coraggio e la lucidità necessari per reagire alle paure e alle circostanze della vita ed è utile per attenuare i sintomi fisici dell’attacco di panico, pertanto è indicato a chi soffre continuamente d’ansia. Si consiglia di assumerne 4 gocce almeno 4 volte al giorno per circa 3 settimane.

venerdì 30 maggio 2014

Impacco all'olio di oliva per capelli secchi

L’olio d’oliva non è solo il re della cucina mediterrantea, è anche uno dei rimedi naturali migliori e più efficaci per rendere i capelli più luminosi e più forti. L’esposizione costante alla luce e ai cambiamenti atmosferici rendono i capelli più fragili, stressati, opachi e secchi con un impacco di olio d’oliva applicato sui capelli asciutti, vedrete che darete nuova vita alla vostra chioma.


L’olio d’oliva è un rimedio naturale che viene usato fin dall’antichità anche sui capelli, rende i capelli più luminosi e pettinabili e contribuisce a mantenere il cuoio capelluto pulito e sano.

Può essere utilizzato quindi per ridare vigore ai capelli scaldandolo a bagnomaria e distribuendolo subito dopo sui capelli asciutti, partendo dalle radici per arrivare alle punte. Avvolgere i capelli con della pellicola trasparente da cucina. Lasciare agire per almeno un paio d’ore. Poi sciacquare la testa solo con acqua.

I benefici saranno visibili subito, i capelli secchi avranno ripreso vita e se avete della forfora da eliminare di certo con l’impacco d’olio questa sparirà.

Prova costume 2014: i segreti per una linea perfetta

Come arrivare preparati alla prova costume? Per avere un addome invidiabile senza un filo di grasso non deve mancare l'acqua durante la giornata: se ne dovrebbe consumare 2 o più litri al giorno. Inoltre stop al sale che provoca la cellulite sulla pancia.

Omai siamo agli sgoccioli e la tanto temuta prova costume anche quest’anno si sta avvicinando. Per molte donne (ma anche per i maschietti) si tratta uno dei momenti ‘preoccupanti’: sono infatti tante le ragazze che al solo pensiero di dover entrare nel camerino di un negozio e provare un bikini si sentono mancare. La ciccia che è di troppo e il decolté che al contrario scarseggia, la pelle ancora pallida e l’odiata ceretta fare sono tutti piccoli problemi che contribuiscono a rimandare più possibile il fatidico momento in cui bisogna venire a patti con lo specchio.! L'estate è il periodo dell’anno in cui gli abiti si scoprono sempre di più ed è proprio per questo motivo che gran parte delle persone ricorrono a diete drastiche e la maggior parte delle volte squilibrate, inconsapevoli del fatto che non tutti i fisici sono predisposti ad avere la pancia piatta. Ma con utili accorgimenti si possono mettere in pratiche delle routines per ottenere una linea fantastica.

Per avere un addome invidiabile senza un filo di grasso non deve mancare l’acqua durante la giornata: se ne dovrebbe consumare 2 o più litri al giorno, cosicché l'organismo si depura dalle tossine. Inoltre, appena ci si alza, la mossa vincente è quella di bere un bicchiere di acqua con l'aggiunta di limone per attivare i reni nello smaltimento dei liquidi. Mangiate tanti legumi! Una ricerca ha dimostrato che bruciano i grassi ostinati che troviamo sulla pancia e sui fianchi. Un piccolo segreto alimentare è inoltre quello di mangiare più volte durante la giornata, così il metabolismo non rallenta, altrimenti si finisce per mangiare poco e non bruciare grassi. Stop al sale (o almeno diminuirlo), che provoca la cellulite sulla pancia. Consumare cibi integrali e ricchi di fibra, quindi via libera ad abbondanti porzioni di frutta e verdura, ma anche di cibi ricchi di omega 3 e proteine, mentre i carboidrati vanno diminuiti e consumati o a colazione o a pranzo mai la sera.

Poche regole facili da seguire per non arrivare impreparati alla prova costume, senza ovviamente dimenticare l'attività fisica e le creme, utile anche per il massaggio quotidiano che si va a fare e quindi la pelle alla fine ne esce morbida e in forma. Per quanto riguarda l'attività fisica, basta camminare a passo svelto almeno un'ora al giorno e fare una serie di esercizi per addominali. Inoltre ci sono tante applicazioni scaricabili dal cellulare con un personal trainer che illustra degli esercizi specifici da eseguire almeno quattro volte a settimana.

Con tutti queste piccole cure dedicate al nostro corpo si arriverà rilassati alla prova costume, senza però dimenticare che avere qualche chilo in più non è un problema poi così grande: l’ultimo sex symbol americano è una bellissima modella curvy taglia 50!

Estetica: arriva lo scotch antirughe

Estetica: arriva lo scotch antirughe

Un’azienda inglese, la Living Proof di Cambridge - che vanta fra i fondatori anche la nota attrice americana Jennifer Aniston - dopo una ricerca lunga dieci anni in collaborazione con un gruppo di ricercatori e docenti del Mit di Boston, ha messo a punto una sorta di cerotto composto di polimeri e silicone che promette di eliminare le antiestetiche rughe e borse sotto gli occhi.


Si chiama ‘Strateris’ e si fonda sul ‘cross link’, un processo dell’acido ialuronico lineare che permette di legare tra loro molecole formando nuove strutture ‘reggenti’, così da riempire i solchi e rendere la pelle elastica e giovane.

Il cerotto, che alcuni chiamano già ‘scotch antirughe’, traspirante e allo stesso tempo idratante, donerebbe subito un totale rassodamento della parte in una sola applicazione: inizialmente stira la pelle e poi in soli 20 minuti (laddove le applicazioni di altri prodotti agiscono in alcune ore) la risana in profondità, garantendo il ritorno della parte trattata alla sua posizione originaria ma con l’ulteriore aspetto ringiovanito.

"La nuova tecnologia” - sottolinea Carla Scesa, docente di chimica e formulazione cosmetica all'università Cattolica di Roma – “si basa sull'uso di due sostanze che si legano fra loro al momento dell'applicazione formando un film che permette alla pelle di respirare. Agisce stirando la pelle e rassodando l'area sub oculare e nel frattempo è idratante perché evita la dispersione dell'acqua della pelle. Una volta tolto, l'effetto va via. Lo scotch è da considerare un cosmetico di ultima generazione".

Il prodotto non è ancora in vendita e sarà distribuito solo ai dermatologi che lo potranno prescrivere in alternativa alle punture per ringiovanire lo sguardo. Il debutto ufficiale è atteso a fine marzo in occasione del congresso annuale dell'American academy of dermatology.

Moda capelli primavera estate 2014

La prossima stagione calda pronte ad andare a testa alta e a mettere in mostra la fronte. Dalle sfilate di Milano Moda Donna, una delle tendenze capelli primavera estate 2014 vuole le chiome tirate indietro, mosse o lisce che siano, spesso con effetto bagnato. Trend già visto sulle passerella di Londra e New York.


Eccolo da Gucci, Aigner e Angelo Bratis, solo per fare qualche esempio. Per il resto ecco un mosso naturale e libero – si è visto da Emilio Pucci, Iceberg e Dsquared2 - a volte disciplinato in onde dal piglio retro, come da Blugirl.

Per quanto riguarda i capelli raccolti, si sono viste diverse acconciature, tutte accomunate dall’eleganza. Tra queste, non può mancare lo chignon, alto con spugna e fascia bianca da Paola Frani, laterale da Luciano Soprani, e il torchon sulla sommità della testa sfoggiato dalle modelle della sfilata di Rocco Barocco. C’è spazio ancora per la coda di cavallobassa: si è vista da Missoni e Les Copains. Stile più morbido e romantico da Alberta Ferretti. Per look più particolari bisogna ammirare la sfilata di Emporio Armani, in cui gli accessori per l’acconciatura sono diventati decorazioni da mettere in mostra, e la parrucca di Fendi.

venerdì 18 aprile 2014

Blumarine Spring/Summer 2014 - Fashion Week

Anna Molinari presenta la sua seconda collezione a Milano Moda Donna. Dopo il successo della presentazione giocosa e capricciosa della linea Blugirl. Questa volta si parla di Blumarine, che porta in scena il ready to wear della primavera estate 2014.


La donna romantica di Blumarine ci colpisce per lo stile raffinatamente delicato. La collezione primavera estate 2014 verte principalmente su giochi di trasparenza, resa in modo sofisticato dalla stilista Molinari. Per il giorno si scelgono mise corte, dall’allure fresca, decisa e determinata. Abiti colorati perfetti per il pret-à-porter quotidiano, diventano più lunghi e con cromie più neutre per la sera. Il giorno infatti sceglie cromie pungenti come il giallo (tono cult della prossima stagione) e il rosso.


Per i cocktail dress si pensa ad abiti da gala. Blumarine veste la donna come una celebrità, con delicate cromie ton sur ton, dove giochi di trasparenze si alternano a dettagli floreali. La luminosità degli abiti è data dai tessuti in satin gold, che infondono luce estrema all’incarnato.

martedì 25 marzo 2014

Diesel collezione moda primavera estate 2014

Desel si fa promotore di uno lo stile rock glam nella sua collezione moda primavera estate 2014 all’insegna di outfit animati da un mood grintoso che si rivolge a delle personalità decisa e di carattere, ma il brand italiano non bandisce delle soluzioni più seducenti e femminili, puntando principalmente sull’accostamento black&white.


Il lato più femminile della proposta moda stagionale realizzata da Diesel è affidata alla linea di minidress che propongono un raffinato effetto mesh, altri modelli invece giocano con delle maliziose trasparenze, non passano inosservati poi gli abiti strapless senza bretelle impreziositi da campiture di paillettes, il brand suggerisce anche long dress formati da longuette che mettono in primo piano degli effetti trasparenti.Per un look urban dall’animo rock Diesel propone i classici chiodi in pelle nera da abbinare a jeans e t-shirt stampate. La collezione moda donna presentata dal brand italiano prevede anche l’immancabile linea dedicata ai capi in denim, con protagonisti soprattutto i jeans Diesel declinati in diversi modelli e lavaggi, spaziando tra modelli skinny aderenti alla gamba fino alla caviglia a modelli boyfriend  con cavallo basso, ai classici modelli in azzurro chiaro si alternano jeans più scuri o nella variante degradé. La serie in denim ospita non solo jeans ma anche camicie del design slim impreziosite da applicazioni rock, spiccano anche giacchini e gilet in blu e in bianco.La collezione moda primavera estate 2014 by Diesel prevede anche una ricca linea di maglie a manica corta o lunga, ai modelli oversize si affiancano quelli dal taglio asimmetrico, che si caratterizzano per la presenza di grafiche, scritte, fantasie di fiori, effetti degradé, non mancano poi modelli in tinta unita con inserti e paillettes applicate; inoltre per un perfetto street style il brand propone anche un gran numero di top smanicati in nero ed in bianco da abbinare ai jeans skinny.

sabato 22 marzo 2014

I prodotti per capelli ricci necessari per avere una chioma perfetta


Capelli ricci perfetti? Non è un miraggio, utilizzando i prodotti giusti è possibile ottenerli. Noi vi sveliamo tutto ciò che non deve mancare nel vostro beauty case.

I prodotti per capelli ricci sono alleati indispensabili per domare una chioma ribelle e renderla perfetta. I capelli ricci sono soggetti a diverse problematiche, eccesso di volume, crespo incontrollabile e movimento poco definite. Tutti problemi che possono essere risolti in fase di detersione e styling utilizzando prodotti specifici e mirati. Shampoo e balsamo devono essere delicati, ma nutrienti, mentre spuma e crema disciplinante devono aiutare a sostenere il movimento naturale dei capelli senza appesantirli e appiattirli. Andiamo alla scoperta dei prodotti must have per chi ha una chioma riccia da gestire. 

Low cost e facilmente reperibile la linea Ricci da Domare di Sunsilk che comprende shampoo, balsamo e crema disciplinante per una “terapia” completa. Gettonatissima la lineaCurl Conscious di Bumble & Bumble pensata per eliminare l’effetto crespo e agevolare il movimento delle ciocche. Per le amanti dei prodotti con INCI ok è da provare Aveda Be Curly, una linea pensata appositamente per far assaporare a tutte il “lato riccio” della vita.

Lo styling quando si parla di capelli ricci è fondamentale. Lo sa bene Franck Provost che ha creato la mousse professionale 24h Expert Boucles. Risultati simili, ma ad un prezzo ridotto, si possono ottenere con la Spuma Hydra-Ricci di Garnier, mentre per chi è costretta a combattere con l’effetto crespo consigliamo di provare la Curls Rock della linea Catwalk by Tigi. Se alle spume preferite i prodotti cremosi fanno al caso vostro il Perfect Curls di Jean Louis David e la Crème D’Huile Oléo-Curl di Kerastase nutre i capelli, li rende leggeri e definisce i ricci. Infine per ridare vita a capelli ricci stressati e rovinati sono molto efficaci leHydra Pearls di Nevo, una soluzione urto a base di oli di noci e piante.

mercoledì 15 gennaio 2014

Just Cavalli, colore e fantasia

Intricati e preziosi arazzi dorati, antichi dipinti orientali ed una vera esplosione di colore: sono gli elementi che catturano lo sguardo dell’osservatore nell’ammirare la nuova collezione autunno inverno firmata Just Cavalli. Un trionfo di fantasie che affascinano e che conducono l’occhio verso la particolarità degli intrecci e delle forme, senza disprezzare l’accostamento con le tinte uniche e regolari dei lunghi cappotti o dei pullover.


La pelle e la pelliccia si uniscono in pratiche giacche dai colli a scacchiera, mentre le trame animalier si tingono di colori intensi e vitaminici, raramente usati per le collezioni della stagione fredda. L’arancio e le sue sfumature si prestano a maglioni ed abiti che rimandano al caldo dell’Africa o alla giungla selvaggia. I tessuti e le trame si mescolano in pezzi unici, offrendo scorci di pelle nera decorata, ampi colli in maglia e tessuti corposi e lineari.

Molto originali le calzature, soprattutto stivali, che mixano trame animalier differenti, di pelle o di pelliccia, con zainetti dai ricami orientali abbinati. Il rosso e il bluette rendono questa collezione ancora più interessante e coinvolgente, quasi un’esperienza artistica, degna di una vera e propria esposizione in una galleria d’arte. Dettagli, tessuti e modelli che vengono mescolati secondo una maestria unica.