giovedì 21 settembre 2017

Capelli: ecco come tagliarli quando si superano gli "anta"

Valorizzarsi è la parola dʼordine: fissa subito lʼappuntamento dal parrucchiere e "dacci un taglio" giusto per te

E' proprio così: tutto cambia dopo i 50. Purtroppo la pelle "cade", il trucco non tiene, le gonne non si infilano più e i capelli diventano tristemente sottili e la chioma decisamente meno folta. Dobbiamo ammetterlo: è arrivato il momento di cambiare decisamente look e trovare il modo di sentirci belle e a posto anche se la gioventù è un ricordo. Sotto dunque con il coiffeur e a testa alta andiamo alla conquista di quello che la vita ci riserva: il meglio arriva adesso!


Come si dice, partiamo dall'inizio ovvero dalla testa e dai capelli, ça va sans dire.
Abbiamo voglia di novità, ma soprattutto ci va l'idea di cominciare una nuova avventura, di dare un taglio (è proprio il caso di dirlo!) al passato, avere un look rinnovato e fresco che ci faccia sentire attraenti, perché no?
Occorre però un po' di attenzione, perché tutte amiano cambiare colore e taglio di capelli, ma non tutte le 
acconciature vanno bene per qualsiasi età. Se abbiamo superato i 40 ecco qualche suggerimento per colore e taglio adatto a noi.
 
La magia del colore: più avanziamo con l'età, più i colori chiari e dolci ci si addicono. Decisamente no a colori duri e forti come il nero corvino e il rosso acceso, assolutamente sì a colori come il biondo caldo, il nocciola ed il ramato. Personalmente, anche se ultimamente vedo sempre più gentili signore con i capelli lasciati naturalmente grigi perché sfinite e stressate per le continue tinture, io opterei sempre e comunque per un colore gentile e caldo che ci faccia apparire più in salute e giovanili e che ci faccia sentire meno il peso dell'età, tenuto conto che spesso è più anagrafica che reale: perché buttarci giù così?

Lunghi, anche sì: li abbiamo portati lunghi per una vita, è arrivato il momento di rinunciare? No, a patto che il taglio sia leggermente scalato e che valorizzi il viso. Anche in questo caso, vince la naturalezza: no a capelli perfettamente lisci e piastrati, sì a un look leggermente ondulato o riccio.


In media stat virtus: se non ci sentiamo a nostro agio con i capelli troppo corti o con quelli troppo lunghi, val la pena di scegliere la via di mezzo. La lunghezza media è perfetta per donne di qualsiasi età, a maggior ragione dopo gli "anta". Qui la sapienza del parrucchiere fa la differenza: i capelli infatti devono armonizzarsi con il viso ed essere proporzionati ai lineamenti. Per un viso tondo il long bob mosso o un taglio scalato saranno perfetti, per un viso più triangolare scegliamo un semplice carré liscio o mosso, se il viso è allungato il taglio giusto deve essere voluminoso con frangia o ciuffo.

Corti, anzi cortissimi: eleganti e facili da gestire, i capelli corti sono praticamente un must tra chi di noi ha passato gli anta. La proposta? Il Pixie Cut dalla forma asimmetrica, sensuale ed elegante, è perfetto per le signore che hanno voglia di essere più sbarazzine, ma se non ce la sentiamo di essere così trendy, un taglio Bob corto andrà comunque molto bene.

Nessun commento:

Posta un commento